• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

Stelvio: allerta Motoraduno abusivo

 

SONDALO, Sondrio — A questo punto della settimana il Motoraduno dello Stelvio sarebbe già cominciato. La tre giorni internazionale dei motociclisti infatti si è sempre tenuta il primo weekend di luglio, ma come sappiamo quest’anno non si farà. O meglio, non in senso ufficiale. C’è allerta infatti per un raduno abusivo, una manifestazione non autorizzata che le autorità locali si preparano a bloccare.

Che si senta la mancanza del Motoraduno dello Stelvio non ci sono dubbi. Un dispiacere non solo per i motociclisti, che da 33 amano questa manifestazione e si radunano in 10.000 sul valico alpino. Ma anche per il paese di Sondalo, per il quale il raduno è sempre stato un momento importante dal punto di vista del turismo e del commercio.
 
Quest’anno però come sappiamo l’appuntamento è saltato. Almeno nell’organizzazione ufficiale. Ma si teme un’iniziativa privata dei motociclisti che potrebbero tentare di festeggiare ugualmente con un raduno improvvisato e non autorizzato. Questo quanto meno il timore delle autorità locali, che per prevenire fenomeni di campeggio abusivo, hanno richiesto e ottenuto dalla Prefettura una massiccia presenza di forze dell’ordine volte a vigilare sull’afflusso dei turisti.
 
Secondo il sindaco di Sondalo, Luigi Grassi, non c’è alcuna intenzione di scoraggiare i motociclisti. I controlli serviranno solo ad evitare un’adunanza anarchica e sregolata. Ma soprattutto per l’amministrazione di Sondalo, la cosa fondamentale è trovare al più presto nuove misure organizzative che permettano il ripristino del Motoraduno per l’edizione del 2010.
 
"Ci stiamo interrogando con gli stessi organizzatori del passato – ha rivelato il sindaco al quotidiano La Provincia di Sondrio – su come organizzarlo, magari riducendo il numero dei partecipanti".
 
 
Valentina d’Angella
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.