• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Turismo

Vacanze: le 20 mete più strane al mondo

immagine

BERGAMO — Ci sono anche sei zone di montagna fra le venti mete turistiche più strane e inusuali del mondo, stilate dall’edizione online del Los Angeles Times. Nella speciale classifica c’è un po’ di tutto. Dalle spiagge agli hotel, passando per i monti che, in fatto di stranezze, non sono secondi a nessuno.

La prima meta è in Arizona. Si tratta di "The Wave", una sorta di onda scavata nella roccia e dovuta all erosione di arenaria pietrificata. Si trava nel Paria Canyon, al confine tra Utah e Arizona, e trovarla è davvero difficile. Solo 20 turisti al giorno sono ammessi nel territorio e in alcune stagioni bisogna prenotare con quattro mesi d’anticipo.
 
Tocca poi alla Cappadocia, regione montuosa, celebre già ai tempi dei Romani, che si trova nella Turchia centrale. Grazie alle sue formazioni geologiche uniche al mondo è stata inclusa tra i patrimoni dell’Unesco nel 1985. Nel parco nazionale di Göreme si trovano le stranissime formazioni rocciose chiamate "camini delle fate", formatesi dopo l’eruzione di due vulcani, 8 milioni di anni fa.
 
E che dire del Parco Nazionale della Foresta Pietrificata. Si trova nell’Arizona centro-orientale ed è un luogo nato dal legno pietrificato di una una foresta che venne inghiottita da fiumi di lava.
 
Curiosissima la Valle degli Gnomi. Fu chiamata così dagli indiani Ute, che per primi attraversarono questo territorio dello Utah, rimanendo impressionati dalle strane forme delle rocce. Si tratta di formazioni geologiche scolpite dal vento e dalla pioggia.
 
Sempre negli Stati Uniti, imperdibile è l’Antelope canyon formato nel corso di milioni di anni dall’erosione delle rocce e oggi è uno dei luoghi più visitati d’America. Si trova in Arizona ed è composto da due formazioni separate: l’Antelope Canyon superiore e quello inferiore.
 
Ultima ma non ultima, la valle di Jiuzhai, nella per certi versi misteriosa Cina. Proclamata dall’Unesco patrimonio dell’Umanità nel 1992, si tratta di un’area di strane forme montuose e di laghi color smeraldo, unica per flora e fauna. Oltre alle singolari piante, qui vivono panda giganti e il takin di Sichuan, una specie di antilope.
 
Insomma, non vi resta che mettere lo zaino in spalla e partire.   
 
WP
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.