• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Parola all'esperto, Primo Piano

Il canto del Gallo – Montagna e caldo anomalo: è il tempo della fantasia!

In questi giorni assistiamo a due fenomeni contrapposti: chi ha deciso di non salire in montagna preferendo vacanze al caldo e chi cerca in tutti i modi di sciare anche con più di 10 gradi in quota, su una neve che definire primaverile è già un lusso. I gestori fanno del loro meglio cercando di ovviare ai guai provocati dalle alte temperature in quota, ma rimane quasi una impresa impossibile quella di garantire sufficienti condizioni di innevamento. Il paesaggio è autunnale con strisce bianche di neve artificiale lungo le piste: il colore dominante è il marrone con venature di rosso e le pareti sono pulite, solo in alta quota il bianco riesce ad avere il sopravvento. Frustrazione, delusione, per un Natale diverso dal solito, sono i sentimenti che aleggiano nell’aria tersa e sotto un cielo limpidissimo.

Ma non è tutto così male, basta staccare la spina delle cose già programmate e attivare la voglia di farne di diverse anche se fuori stagione ed anzi proprio per questo più belle.

Le passeggiate nel bosco sono entusiasmanti, con colori incredibili, e le gite estive ai rifugi possono riservare piacevoli sorprese (con le dovute attenzioni per il terreno ghiacciato nei tratti in ombra, ramponcini o ramponi consigliati nello zaino e relativi bastoncini). Arrampicata, mountain bike, nuove linee di misto in quota (bravo Ezio Marlier!) sono le possibilità, come pure uno scialpinismo di ricerca con tratti a sci in spalla, magari su neve non bellissima “crosta e cartone”, fanno parte di questo gioco.

Allora coraggio lasciate spazio alla fantasia! La montagna è il posto ideale per dare sfogo a nuove (insolite) avventure.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *