• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Outdoor, Senza categoria, Top News

I 10 più grandi esploratori del 2016, parola di National Geographic

Fonte: National Geographic

Come ogni anno, da 12 anni ad oggi, National Geographic percorre il mondo alla ricerca degli Avventurieri dell’Anno, ciscuno selezionato per straordinari successi rispetto all’esplorazione, alle avventure sportive, alla conservazione ambientale o a questioni umanitarie. Quest’anno, tra i dieci eletti, molti conducono la propria vita  per la maggior parte del tempo in ambienti montani.

Per esempio Pete McBride e Kevin Fedarko hanno camminato per più di 1.207 km su terreni asciutti e pericolosi per sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto ai progetti di sviluppo che potrebbero cambiare il Grand Canyon per sempre.

Ashima Shiraishi, durante l’ultimo anno ha arrampicato i passaggi di boulder più difficili mai effettuati da una donna.

Mira Rai, trail runner ad altezze elevate, sta cercando di aiutare, attraverso lo sport, le donne del Nepal.

Antoine Girard, districandosi tra fulmini e tempeste, si è librato fino a 8.157 metri, l’altezza maggiore mai raggiunta.

Oppure ancora Colin Haley, con la sua velocità di arrampicata fulminea in Patagonia e Alaska, ha conquistato un posto tra I più grandi arrampicatori alpine di tutti i tempi.

Infine, nonostante il lutto familiare che l’ha vista perdere il marito Doug, Kristine McDivitt Tompkins, ex CEO di “Patagonia”, sta creando un’eredità di nuovi parchi nazionali in Cile e Argentina con cui, insieme al marito, ha finora salvato 2.5 milioni di acri.

Per sapere di più riguardo alle loro storie e agli altri Esploratori dell’Anno: Meet the 10 Most Inspiring Adventurers of the Year

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *