• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Due cadute fatali nel Torinese, in Val Pellice e Val Soana

foto @LaRepubblica

BOBBIO PELLICE (Torino) — Si chiamava Renato Serravalle ed era di Villafranca Piemonte l’escursionista che ieri ha perso la vita scivolando su una lastra di ghiaccio lungo il sentiero che da Villanova (Frazione di Bobbio Pellice) conduce al Colle Bancet e poi ad anello al Col Cuntent. L’uomo era partito in mattinata con due amici e, intorno alle ore 11.00 a una quota intorno ai 2000 metri, è precipitato in un canalone per un centinaio di metri a causa del ghiaccio.

I suoi compagni hanno dato l’allarme e la Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese è intervenuta. Gli escursionisti illesi, sotto choc, sono stati elitrasportati a valle, mentre una squadra di operatori della Stazione SASP di Torre Pellice è stata condotta in quota in supporto del Tecnico di Elisoccorso per il recupero della salma che si trovava in una posizione di difficile accesso.

In Val Soana, un cacciatore disperso è stato trovato morto: l’uomo, 66 anni, residente a Ivrea, è precipitato da un salto di roccia nel vallone del Rio Giassetto a una quota di 2000 metri circa a nord di Piamprato verso il Colle delle Oche, Comune di Valprato Soana (TO).

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *